SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI SUPERIORI A €69
Assistenza Whatsapp +39 340 592 8835
media
Come prevenire il fotoinvecchiamento con la protezione solare giusta
16 04 2021

Se pensate che è troppo presto per parlare di protezione solare, vogliamo rivelarvi un segreto che vi aiuterà non poco a prendervi cura della vostra pelle: il sole in primavera può essere anche più pericoloso di quello estivo, in quanto i raggi UV raggiungono alla loro massima intensità verso maggio, e in questi mesi la pelle non è preparata per sostenere esposizioni prolungate ai raggi solari.

Non ci stancheremo mai di dirlo: se desiderate una pelle giovane e desiderate prevenire i danni del fotoinvecchiamento, la crema solare va applicata sempre, anche a gennaio. Senza una giusta protezione, infatti si rischia anche di andare incontro a elastosi solare: una condizione degenerativa che danneggia il tessuto connettivo del derma, tra le cause principali del fotoinvecchiamento.

Ma come si sceglie la protezione solare giusta? Vediamolo insieme.

Il fototipo: cos’è

Le caratteristiche da analizzare per determinare il livello di fragilità della propria pelle nei confronti del sole sono gli occhi, l’incarnato e i capelli, in base ai quali si possono definire ben sei fototipi.

Più alto è il fototipo, maggiore sarà il tempo di esposizione ai raggi del sole che la pelle può sostenere prima che si manifestino effetti indesiderati quali eritemi e ustioni.

Il fototipo va quindi indicato con i numeri da 1 a 6: i fototipi più sensibili sono quelli con i valori più bassi e devono prestare maggiore attenzione alla protezione. Sul sito del ministero della salute si può definire sommariamente il proprio fototipo, basta andare a questo link: http://www.lamiapelle.salute.gov.it/portale/lamiapelle/pageTestFototipo.jsp?lingua=italiano

Una vota capito qual è il proprio fototipo, si va a scegliere il grado di protezione in base a esso:

  • Da 6 a 10 sono protezioni solari basse;

  • Da 15 a 20 sono protezioni solari medie;

  • Da 30 a 50 sono protezioni solari alte e molto alte .

Quando si ha un fototipo alto, oppure una pelle già abbronzata, la protezione è comunque necessaria: potrebbe essere efficace anche una protezione solare bassa o una crema abbronzante con filtri solari, senza dimenticare che nelle ore più calde è comunque meglio stare all’ombra.

Un a pelle già abbronzata può essere esposta al sole senza protezione solo se la si espone per brevi periodi di tempo e quando non ci si trova nelle ore centrali della giornata (dalle 11 alle 15).

Se desideri approfondire l’argomento oppure porre semplicemente qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.

Prodotti Consigliati